sabato 17 aprile 2010

Vuoto

...

(S. Galgano - foto Mara Bagatella)

I più attenti se ne sono accorti. Non sto scrivendo niente in questi giorni… si, il blog lo sto tenendo aggiornato, ma… inutile girarci attorno, le cose che pubblico sono di altri, di mio, di veramente mio, qui non c’è niente da… da quanto sto andando avanti così?
Mah.
Ho come un vuoto.
Non è che in testa non abbia niente, in realtà sto pensando a tante cose, purtroppo tutte in negativo, e non ho voglia di condividerle, nemmeno sotto forma di simboli, come facevo l’anno scorso. Ho tante cose da fare, ma non voglio nascondermi dietro a questo. Il tempo per scrivere l’ho sempre trovato, anche in momenti più impegnativi.
Ci sono dei periodi in cui il troppo, troppo pensare, troppo correre, troppo fare, diventa equivalente al nulla, perché non riesco a soffermarmi, ad analizzare, a ragionare. O forse non lo voglio.
Sto rielaborando qualcosa di troppo duro da mandare giù, pensavo di averlo già digerito da un po’, invece oggi mi sono accorta, mentre ne parlavo ad un amico, che mi veniva da piangere, e dovevo controllare la voce perché non tremasse.
Santo cielo, come sono lenta! Credevo di liberarmi più in fretta da questo dolore, invece non mi molla.
E così… il vuoto.
Meglio creare il vuoto attorno a sé, silenzio e terra bruciata.
Deserto.
Cassetti vuoti, letto senza lenzuola, stanza senza mobili, pareti senza quadri. Bianche, per ricominciare tutto daccapo.

Ma poi non saprei cosa metterci dentro…
...

5 commenti:

  1. Cancellare e ricominciare ma non soli...questo mi dicono in tanti e a questo credo, gli amici ce li ha professoressa, parli con loro come ha già fatto e il mondo non sarà mai vuoto..anche nella nebbia fitta c'è un colore anche se uno ma c'è...
    non si perda d'animo... dopo un giono no c'è sempre un giorno sì...
    un abbraccio Cate
    P.S: se negli scritti altrui trova se stessa perchè non pubblicarli?? :-)

    RispondiElimina
  2. si, si... io pubblico... però... boh, mah, uffa.

    RispondiElimina
  3. Lo so bene, ci sono periodi in cui non si ha voglia di condividere nulla, di starsene soli su un'eremo. Però non va bene!
    Mara, noi ti aspettiamo! Ha ragione Cate, se ti ritrovi negli scritti degli altri, pubblicali! Sono comunque pezzetti di te!
    Un bacio grande!

    RispondiElimina
  4. anche leggere è importante ...

    RispondiElimina
  5. anche chattare con le amiche su FB? :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...